Per esplorare il mondo.

Quello delle parole e della storia, delle emozioni e del corpo, di se stessi e degli altri.

Per ascoltare, sperimentare, discutere.

Per ricercare qualcosa o trovare qualcuno.

Info e iscrizioni

info@circololettori.it

In caso di annullamento da parte dell’organizzazione la quota viene rimborsata; in caso di rinuncia da parte dell’iscritto la quota non viene rimborsata.

Non smettere mai di guardare a fondo.

da gennaio 2020

GENESI DI UNA DITTATURA

1920-1922: perché nessuno se n'è accorto?

con Riccardo Rossotto

Cosa accadde in Italia nel triennio 1920-1922? Dalle elezioni politiche del novembre 1919 – quando il partito di Mussolini perse clamorosamente – fino alla marcia su Roma del 28 ottobre 1922, una sorta di guerra civile non dichiarata aprì le porte al ventennio fascista.
A distanza di 100 anni, tre lezioni ricostruiscono le ragioni, le responsabilità e gli errori sulla genesi di una dittatura, descrivendo i protagonisti di quella tragedia e la narrazione dei fatti principali che la causarono, attraverso anche le prime pagine dei quotidiani dell’epoca.

10/02/2020 ore 18.00- 20.00 | 1920
L’eredità di un 1919 pesantissimo: a gennaio nasce il Partito Popolare Italiano e a marzo i Fasci Italiani di Combattimento, a settembre la firma del trattato di pace ma anche l’inizio dell’Impresa di Fiume di D’Annunzio; a novembre la debacle alle elezioni di Mussolini. Di conseguenza, nel giugno 1920 Giolitti torna al governo in mezzo a scioperi, violenze, occupazioni delle fabbriche, da Ancona parte la Rivolta dei Bersaglieri che, poi diffusa in altre zone d’Italia, conta 22 morti; a novembre la firma con la Jugoslavia del Trattato di Rapallo porta al Natale di sangue di Fiume.

17/02/2020 ore 18.00-20.00 | 1921
A gennaio esplodono le divisioni all’interno del Partito Socialista, nasce così il Partito Comunista Italiano. A marzo dilaga la violenza fascista: all’Hotel Diana di Milano la Pasqua di sangue causa 21 morti e 80 feriti. Giolitti intanto decide di sciogliere le Camere, indice le elezioni a maggio ma le perde. Il 21 luglio avvengono diversi scontri armati a Sarzana tra squadre d’azione fasciste e Carabinieri reali e guardie del Regio Esercito. Giolitti lascia “il testimone” a Bonomi: l’illusione della pacificazione dell’agosto. Mussolini rischia la leadership ma poi riprende in mano il Movimento e costituisce a novembre il Partito Nazionale Fascista.

24/02/2020 ore 18.00-20.00 | 1922
Il Governo Facta 1 dura 143 giorni (26 febbraio – 19 luglio 1922): il Paese è nel caos, l’ordine pubblico è allo sbando. A luglio lo sciopero legalitario contro i fascisti è un fallimento.Nella ingovernabilità più assoluta, caratterizzata dai veti incrociati tra i leader dei partiti democratici, nasce il governo Facta 2, l’ultimo prima della fine della democrazia. Il 28 ottobre, la Marcia su Roma: Mussolini sta alla finestra e i giovani Quadrunviri gestiscono l’operazione. Il 27 ottobre Facta si dimette e il Re convoca Mussolini per affidargli l’incarico di Primo Ministro. Il 16 novembre il Parlamento vota la fiducia al leader fascista: il famoso “discorso del bivacco”.

singola lezione € 5 | ridotto Carta Smart € 3 | Carta Plus ingresso libero

da ottobre 2019

IL NOVECENTO RACCONTA IL NOVECENTO

Quattro autori e quattro libri sulla Seconda Guerra Mondiale

con Giorgio van Straten

La letteratura è una fonte preziosa per la comprensione della storia di un Paese, delle dinamiche, dei sentimenti, delle atmosfere. Per rileggere il secondo conflitto mondiale, ci vengono in aiuto i testi di quattro grandi scrittori italiani, da analizzare nella struttura, nei temi, negli interrogativi che pongono, nelle riflessioni che continuano a suggerire. 

06/11 ore 18.30-20.00 | SE QUESTO È UN UOMO, PRIMO LEVI
Uscito nell’immediato dopoguerra, dettato dall’urgenza di testimoniare cosa era successo agli ebrei, questo classico è un potente strumento di elaborazione di «alcuni aspetti dell’animo umano» che i campi di sterminio avevano portato allo scoperto.

13/11 ore 18.30-20.00 | IL SERGENTE NELLA NEVE, MARIO RIGONI STERN
La tragica ritirata dell’esercito italiano in Russia è raccontata da un imponente autore del Novecento spesso sottovalutato, che, uomo di montagna, si ritrova a guidare una pattuglia di uomini nel grande freddo della pianura russa.

20/11 ore 18.30-20.00 | UNA QUESTIONE PRIVATA, BEPPE FENOGLIO
Molti altri hanno parlato della Resistenza, da Calvino a Meneghello, da Viganò a Vittorini, ma nessuno con la forza e la verità di cui è stato capace Fenoglio, in particolare in questo straordinario romanzo.

27/11 ore 18.30-20.00 | LA STORIA, ELSA MORANTE
Testo di grandi ambizioni e altissima qualità, l’epopea della Morante nell’ultimo quarto del Novecento ha scatenato le discussioni più accese e suscitato le opinioni più diverse, come ogni capolavoro letterario che si rispetti.

singola lezione € 10 | ridotto Carta Plus € 8
abbonamento 4 lezioni € 35 | ridotto Carta Plus € 30

FILOSOFITNESS

Allenarsi con la filosofia, tra Oriente e Occidente

con Simone Regazzoni
in collaborazione con Scuola Holden

La filosofia, in origine, non è una forma di conoscenza e neppure un discorso fondato sulla ragione, bensì una pratica cura di sé che coinvolge l’intera vita del soggetto, al di là della distinzione di anima e corpo. La filosofia come cura di sé e arte della vita nasce con Socrate e Platone, ma trova la sua piena espressione nella scuola cinica, per poi essere ripresa nel corso di tutta la storia della filosofia.
Questo nuovo ciclo di Filosofitness, l’allenamento filosofico all’aria aperta, in tuta e scarpe da ginnastica, si articola in tre incontri, nel Parco del Valentino, sotto la guida di altrettanti allenatori-filosofi: Diogene il cinico, Jean-Jacques Rousseau e Fraçois Jullien.

03/10 DIOGENE IL CINICO
Diogene mette al centro della sua askesis la propria vita: sceglie di vivere in una botte, di rigettare tutte le convenzioni sociali, di rivalutare il corpo e i suoi bisogni.

10/10 JEAN-JACQUES ROUSSEAU
Testo guida dell’allenamento è Fantasticherie di un passeggiatore solitario, in cui il filosofo articola la propria visione attraverso dieci passeggiate in un rapporto armonico con la natura.

17/10 FRAçOIS JULLIEN
Si parte dall’idea di nutrimento vitale: un modo per coltivare e affinare la forza vitale, al di là dell’opposizione tra mente e corpo, ispirato al pensiero cinese e alla Yang sheng.

ritrovo ore 18.30 c/o il Circolo dei lettori | termine ore 20
obbligatorio abbigliamento sportivo
intero: singola lezione € 10 – abbonamento € 25 | ridotto Carta Plus e Carta Extra: singola lezione € 8 – abbonamento € 20 | si suggerisce di partecipare a tutte e tre le lezioni