Cuore monello

Il poeta crepuscolare morì un secolo fa, ma la patina del tempo non può addormentare i suoi versi.
Nell’anno del primo centenario è in programma in tutto il Piemonte, soprattutto a Torino e ad Agliè, Le rose che non colsi, un calendario di diverse iniziative per ricordarne vita e opere (programma completo e partner lerosechenoncolsi.it).

Sabato 21 maggio, il Circolo dei lettori lo celebra con due appuntamenti:

→ ore 11.30-15
Golosità gozzaniane
Il brunch di Barney’s è dedicato a Gozzano per immergersi con sapori e suggestioni gastronomiche nelle sue atmosfere letterarie.
brunch € 20 | info e prenotazioni 011 4323700

→ dalle ore 16
Cuore monello
ideazione e regia Roberta Lena
con, tra gli altri, Ivan Bert, Nicole De Leo, Elettra Mallaby, Cinzia Monreale, Sergio Troiano e Roberto Zibetti
Da pomeriggio a sera, suoni, immagini e profumi in perfetto stile d’epoca invadono il Circolo trasformandolo in un affascinante universo gozzaniano.
Chiacchiericcio da strada, cavalli che vanno al passo e sferragliare di tram catapultano nella Torino di inizio Novecento: da qui comincia la maratona di performance che, come un viaggio, fa tappa in ogni sala, tutte finemente allestite.
C’è l’India in cui, fra piante e animali, ascoltare poesie e carteggi, ci sono personaggi del tempo che rispondono a domande e curiosità, ci sono danzatori e fenicotteri, musicisti e libri da consultare, sciantose e pasticcini.
E poi ci sono le rose, le rose e le farfalle che, mutevoli nodi di un’unica grande trama, fanno da filo conduttore per un’immersione sensoriale unica.
a cura di il Circolo dei lettori e Regione Piemonte
in collaborazione con Museo Nazionale del Cinema di Torino, Cineteca Nazionale di Roma, Biblioteche Civiche Torinesi
e Museo Regionale di Scienze Naturali di Torino
partner Pasticceria Alfonsi e Silva Vini

mappe informative disponibili all’ingresso

 

Inoltre, sabato 28 maggio è in programma il primo degli itinerari gozzaniani, per visitare i luoghi cari al poeta. Le prime destinazioni sono il Castello ducale di Agliè con il suo parco e la Villa-museo Il Meleto in cui trascorreva l’estate. Info.