LA SOCIETÀ SIGNORILE DI MASSA

Una nuova, forse definitiva, categoria per comprendere l’Italia

presentazione del libro di e con LUCA RICOLFI
edito da LA NAVE DI TESEO
con Pietro Terna e Marco Zatterin

La “società signorile di massa” è una categoria che supera quelle di destra e sinistra, o di capitalisti e operai, che non riescono più a interpretare la realtà che viviamo. La società signorile di massa è qualcosa di radicalmente nuovo, che si è verificato nel corso degli ultimi 10 anni e che caratterizza l’Italia. Una categoria apparentemente paradossale (come può una società signorile essere anche di massa?) eppure capace di rappresentare le contraddizioni del nostro Paese. Oggi, dati alla mano, per la prima volta nella storia d’Italia, ricorrono insieme tre condizioni che permettono di parlare di una “società signorile di massa”: (1) Il numero di cittadini che non lavorano ha superato il numero di cittadini che lavorano; (2) La condizione signorile, ovvero l’accesso a consumi opulenti da parte di cittadini che non lavorano, ha raggiunto una larga parte della popolazione, e dunque si può ben definire “di massa”. (3) A fronte di questa stabilizzazione del livello dei consumi (opulenti e di massa), la produttività in Italia ha cessato di crescere, e l’economia è entrata in un regime di stagnazione o di decrescita. Luca Ricolfi compone un ritratto di straordinaria intelligenza, senza alcun giudizio morale, per nulla ideologico ma chiaro e spietato, che rilancia alcune domande essenziali: l’Italia è un caso unico o anticipa quanto accadrà su larga scala in Occidente? E, soprattutto, cosa può accadere a lungo o breve termine, in un sistema economico in cui molti consumano e pochi producono? Un libro visionario e rigoroso che farà parlare.

 

Ingresso libero fino a esaurimento posti disponibili. Per gli appuntamenti con maggiore affluenza, è prevista, a partire da un’ora prima dell’inizio dell’evento, la distribuzione di un tagliando a persona che consente l’ingresso in sala. Possono prenotare il posto in sala solo i possessori della Carta Plus (acquistabile qui o presso il desk dell’Accoglienza del Circolo dei lettori, via Bogino 9).