L’ISOLA DEI FUCILI

Dall’India all’Italia, sullo sfondo dei cambiamenti climatici e della speranza

presentazione del libro di e con AMITAV GHOSH
edito da NERI POZZA
con Paola Caridi e Anna Nadotti

nell’ambito di Aspettando il Salone

Una straordinaria avventura alla ricerca di un misterioso mercante d’armi, un epico viaggio dall’India fino all’Italia. L’isola dei fucili (Neri Pozza), il nuovo romanzo di Amitav Ghosh, tra i più importanti scrittori indiani contemporanei, è il risultato di numerosi soggiorni in Italia dell’autore: le storie che ha ascoltato e i luoghi che ha visitato gli hanno fornito l’ispirazione per la sorprendente trama di questo romanzo.

Bundook. Fucile. Una parola comune che, in un giorno qualunque, è capace di rovesciare il mondo di Deen Datta. Commerciante di libri rari e oggetti d’antiquariato asiatico, Deen è abituato a vivere nella tranquillità domestica. Indiano stabilitosi a Brooklyn, l’uomo si barcamena tra le visite al suo terapeuta e i propri problemi finanziari. Ma una visita a Calcutta rischia di far deragliare il suo esilio autoimposto: all’improvviso Deen si troverà costretto a intraprendere un viaggio straordinario che lo porterà dall’India a Los Angeles, fino a Venezia.

L’isola dei fucili fornisce l’impietoso ritratto di un mondo sull’orlo di una trasformazione inarrestabile, un’apocalisse al rallentatore dovuta ai cambiamenti climatici. Ma è anche una grande storia di speranza, la storia di un uomo in cui viene riaccesa la fede nel futuro.

 

Ingresso libero fino a esaurimento posti disponibili. Per gli appuntamenti con maggiore affluenza, è prevista, a partire da un’ora prima dell’inizio dell’evento, la distribuzione di un tagliando a persona che consente l’ingresso in sala. Possono prenotare il posto in sala solo i possessori della Carta Plus (acquistabile qui o presso il desk dell’Accoglienza del Circolo dei lettori, via Bogino 9).