Dal 15 giugno il Circolo dei lettori riapre (lunedì, martedì, mercoledì e venerdì ore 9.30-18, giovedì 9.30-21.30), come spazio da vivere per ritrovarsi, in piccoli gruppi, a orari diversi dal consueto.
Un Circolo a misura delle persone per favorire incontri e amicizie, colmare solitudini e allenarsi a un nuovo modo di vivere, anche gli eventi culturali.

Siamo stati lontani per un po’, ma in realtà non ci siamo mai lasciati.
Non ci siamo visti, è vero, però ci siamo sentiti, scritti, abbiamo commentato insieme le tante dirette su Facebook e su Instagram – che continueremo a fare – e poi vi abbiamo mandato newsletter con audio, video, articoli, perché ci abbiamo provato tutti i giorni a non farvi sentire soli

La Fondazione Circolo dei lettori è arrivata un po’ dappertutto mentre le sue sedi erano chiuse, per le ragioni che conosciamo. Lontani ma vicini, come ci siamo detti spesso in questi mesi di lockdown, lontani ma annodati stretti, perché un filo ci unisce, un filo che non si spezza, un filo che ora diventa orizzonte da guardare insieme.
Quel filo è un discorso da riprendere, in modo diverso, in modo nuovo. È un filo dove non mancano i nodi da sbrogliare, è un filo che è diventato un garbuglio di tanti pensieri da snodare, uno a uno. 

I posti sono limitati, la prenotazione è obbligatoria, chiama al numero +39 011 8904401 o scrivi a info@circololettori.it. E fallo in fretta: se sei fra i primi 30 che prenotano, in regalo per te la mascherina del Circolo! 

 

All’ingresso c’è la segnaletica per evidenziare le norme di comportamento da seguire nella struttura, un misuratore per la temperatura e il gel sanificante, a disposizione nei corridoi e nelle sale. Il pubblico, come il personale, deve indossare la mascherina, misurare la temperatura e mantenere la distanza di sicurezza. 

Su la mascherina / Però sorridi!
Misurati la temperatura / Abbi cura di te
Disinfetta le mani / Per un abbraccio ideale
Mantieni le distanze / Ma lascia vicini i pensieri

Riprendiamo il filo.
E facciamolo insieme.

Il programma culturale dal vivo

La sai l’ultima (notizia)

Di mattina (15-18-22-25 giugno ore 11.30, anche in diretta Instagram sul profilo del Circolo), Petunia Ollister, nom de plume di Stefania Soma, ideatrice di #bookbreakfast, firma di “Robinson” e di “La Stampa”, autrice di Colazioni d’autore (Slow Food), guida i partecipanti in una lettura commentata dei giornali, con un occhio di riguardo per le notizie dal mondo culturale. Poiché i giornali non sono più in consultazione libera, qualcuno di speciale li legge per noi.

Dal 29 giugno (e poi 2-6-9 luglio ore 11.30) la lettura è affidata a Jacopo Rosatelli che si concentra, il lunedì, sugli inserti culturali usciti nel fine settimana, il giovedì sull’attualità.

No Justice. No Peace. Cosa sta succedendo in America?

Di pomeriggio (15-22-29 giugno ore 18, anche in diretta Instagram sul profilo del Circolo), volgiamo lo sguardo verso gli Stati Uniti, intrecciando attualità e letteratura con Marta Ciccolari Micaldi, in arte LaMcMusa, voce italiana sulla cultura nordamericana. Non si può viaggiare, è vero, ma negli States possiamo andarci lo stesso, insieme a lei e a un ospite in collegamento, diverso ogni lunedì – nel primo incontro c’è Clara Ramazzotti, corrispondente da New York, nel secondo il vicedirettore del Post Francesco Costa, nel terzo la fotografa e visual artist Deka Mohamed Osman –, focus su ragioni, volti e narrazioni dell’America che oggi si ribella.

The Book Club

I libri sono stati una preziosa compagnia in questi mesi di lockdown: ricominciamo a leggerli insieme, dal vivo: il martedì è il giorno di The Book Club con Rosemary Perry Vine che dalle ore 11.30, martedì 16, 23 e 30 giugno, guida la lettura di altrettanti romanzi in lingua originale: Nutshell di Ian McEwan, White Houses di Amy Bloom, Evening in Paradise: More Stories di Lucia Berlin.

Piccole storie

In occasione dei 100 anni dalla nascita di Gianni Rodari, Dario Benedetto legge per i bambini Favole al telefono, perché narrare è un atto di creatività e raccontare storie è un modo di creare significati, di dare forma a mondi inediti. Sempre alle ore 15.30, il 16 giugno Cucina Spaziale ovvero le favole legate al cibo e alla sua trasformazione; il 23 giugno , Il topo che mangiava i gatti ovvero le favole dedicate agli animali; il 30 giugno , A comprare la città di Stoccolma ovvero le favole legate ai luoghi rivisitati. E mentre i bambini ascoltano, papà, mamma, zii e nonni possono fare una pausa da Barney’s!

Scrittori al telefono

È il format pensato per incontrarsi tra lettori e dialogare con lo scrittore, collegato via Skype, scoprendo così, dalla sua viva voce, il libro appena uscito in libreria. I primi due ospiti sono Andrea Bajani, giovedì 25 giugno ore 18, con la raccolta di poesie Dimora naturale (Einaudi) e Marco Malvaldi, giovedì 2 luglio ore 18 con Il borghese Pellegrino (Sellerio).

Scrittori in sala

Tornano le presentazioni, classiche e inedite, in sala grande, per ascoltare dal vivo gli scrittori e le scrittrice con i loro nuovi libri. A inaugurare, Gianni Oliva che presenta La guerra fascista (Mondadori) con Gianni Firera, venerdì 19 giugno ore 16, in collaborazione con Associazione Vitaliano Brancati.
Continuano Antonella Frontani con Dopo la solitudine (Garzanti) giovedì 2 luglio ore 21 e Gianni Farinetti con Doppio silenzio (Marsilio) giovedì 16 luglio ore 18.

Andar per mostre

Un percorso d’arte in quattro appuntamenti, per riabituarci alla bellezza, a partire da alcune delle mostre più importanti in programma a Torino.
Iniziamo mercoledì 1 luglio ore 18 con il conservatore Simone Baiocco che ci introduce all’esposizione Andrea Mantegna. Rivivere l’antico, costruire il moderno in corso a Palazzo Madama. Mercoledì 8 luglio ore 18 i curatori Michela di Macco e Giuseppe Dardanello raccontano Sfida al Barocco. Roma Torino Parigi 1680-1750 (alla Venaria Reale fino al 20 settembre 2020). Mercoledì 15 luglio ore 18 il direttore di CAMERA – Centro Italiano per la Fotografia Walter Guadagnini presenta Memoria e Passione. Da Capa a Ghirri. Capolavori dalla Collezione Bertero. E per finire, mercoledì 22 luglio ore 18,  un incontro per due mostre ora alla GAM – Galleria di Arte Moderna: Forma/Informe. La fase non-oggettiva nella fotografia italiana 1935-1958 e Helmut Newton. Works con la curatrice Antonella Russo e i saluti iniziali  di Riccardo Passoni, direttore della GAM.

Passaggi di scienza

Tre appuntamenti per parlare della scienza necessaria a una società moderna (che forse non la capisce). A guidare gli incontri Michele Luzzatto, direttore editoriale di Bollati Boringhieri.

Lunedì 6 luglio ore 18, Razze, razzismo, genetica e storia, con il genetista Guido Barbujani; lunedì 13 luglio ore 18 Il ruolo degli scienziati in politica con Vincenzo Barone, chimico; lunedì 20 luglio ore 18 Manifesto per la rinascita di una nazione. Scienza, la frontiera infinita con Pietro Greco, giornalista scientifico.

Tempo di parole

Il gruppo di lettura a cura di Marvi del Pozzo ritorna in tre appuntamenti speciali per riflettere insieme, tra letture e approfondimenti, sulla poesia oggi, al tempo della pandemia, ad accompagnare, le voci di Anna Abate e Carla Vezza: martedì 7 luglio ore 11.30 sui poeti contemporanei Pierluigi Cappello, friulano, e Anita Menegozzo, veneziana; martedì 14 luglio sulle poesie dei lettori e martedì 21 luglio Wislawa Szymborska vs Paul Celan.

Incantastorie metropolitani

Con l’Associazione culturale Il Menu della Poesia, giovedì 18 giugno (in doppia replica: alle ore 19 e alle ore 21) viviamo insieme un’esperienza letteraria interattiva che unisce teatro, poesia, musica e letteratura, che alterna la performance classica a momenti di scambio diretto con il pubblico. Protagonisti il Pilade di Pasolini, i racconti di Saramago e Amy Hempel, la Favola d’Amore di Herman Hesse. Sulle note di Murolo ci ritroviamo in un vicolo di Napoli, affacciati al balcone ad ascoltare una serenata. Respiriamo l’odore dei caruggi di Genova con le prostitute, i marinai, i viandanti. Un partigiano contemporaneo ci racconta la sua forma di Resistenza. Una giovane donna intona un canto d’amore.

Continuano gli incontri online sui social e su circololettori.it

Il palinsesto online non si ferma: su Facebook, Instagram e sul nostro sito potete continuare a seguire scrittrici e scrittori che raccontano in diretta i propri libri in uscita. Consulta il programma.

Riapre Barney’s, il bar del Circolo dei lettori

Dal lunedì al venerdì, per colazione, pranzo e merenda (il giovedì anche l’aperitivo, su prenotazione), il bar del Circolo dei lettori è tutto per te. Leggi il menu del giorno, la lista dei vini e le offerte della caffetteria: avrai l’imbarazzo della scelta!
A pranzo, un’ampia scelta di piatti freschi preparati al momento e con prodotti del territorio. Ma anche un viaggio nei sapori e profumi che vengono da lontano: specialità multietniche fatte apposta per l’estate.
Prenotare non è obbligatorio, ma te lo consigliamo. Puoi farlo chiamando + 39 011 8904417 oppure usando thefork.it: ai primi 50 regaliamo Una poesia al telefono a cura di Il Menu della Poesia.
Per saperne di più, vai qui.

Il Ristorante del Circolo dei lettori

Il Ristorante del Circolo dei lettori torna a pranzo e a cena, dalle ore 12.30 alle 14.30, e dalle ore 19.30 alle 22.30, dal lunedì al sabato. Situato nella storica Tampa, offre le specialità della tradizione piemontese, reinterpretate in maniera leggera con la stagionalità delle primizie dal team di giovani professionisti guidati dallo chef Stefano Fanti. È gradita la prenotazione (375 5211445 | 348 2416367 | ristorante@circololettori.it). Chiuso per ferie dal 13 agosto al 19 agosto compreso, fino a mercoledì 12 agosto è aperto dal lunedì al giovedì solo a cena, a partire dalle ore 19:30; il venerdì e il sabato a pranzo (ore 12.00-14:30) e a cena (ore 19:30 a chiusura). Leggi il menu.

 

Il Ristorante è