I gruppi di lettura non si fermano.

Perché c’è ancora – se non di più – voglia di cercare insieme significati, domande, nuove amicizie e quella libertà che solo i libri regalano.

Cambia solo il modo di partecipare.

Non potendoci incontrare di persona, ci diamo appuntamento su una piattaforma digitale (Zoom): i libri superano ogni confine!

ps: i gruppi sono riservati ai possessori di Carta Plus (per De Rerum Natura basta la Carta Extra o la Carta Smart)

Come funziona:

1- leggi la lista dei gruppi attivi

2- scrivi una mail a info@circololettori.it specificando il gruppo (anche più di uno!) che hai scelto e la mail a cui inviare il link

3- scarica Zoom (tutte le istruzioni: qui per pc; qui per cellulari)

4- attendi la mail di conferma

5- collegati e buona lettura!

Sudamericana. Sponde di identità

lunedì ore 18-19 (dal 09 novembre) | con José Manuel Martín Morán

Dai resoconti dei conquistadores in poi, l’incontro con la “cultura altra” ha segnato profondamente la letteratura in lingua spagnola. Esotismo di terre lontane, usi e costumi, concezioni della società e del mondo totalmente alieni nutrono un intero anno di letture, da Luis Sepúlveda ad Alvar Núñez Cabeza de Vaca, da Miguel Ángel Asturias a Mario Vargas Llosa, senza dimenticare Manuel Scorza.

L’India narrata dalle sue scrittrici

lunedì ore 19-20 | con Vesna Scepanovic e Irene Zagrebelsky

Volgiamo lo sguardo e l’ascolto verso scrittrici che con coraggio parlano di ambiente, condizione delle donne, povertà, sfruttamento, violenza del potere, traumi della storia, migrazioni, molteplicità culturale e linguistica tra 22 idiomi indiani, dialetti e l’inglese; che rendono l’inesprimibile e ci regalano grandi libri e figure femminili, tra rabbia, amore, indignazione, impegno civile e resistenze.

Lunedì 9 novembre il Gruppo ospita Anna Nadotti, critica letteraria, traduttrice e consulente editoriale per la letteratura inglese e indiana in lingua inglese. Ha tradotto, tra gli altri, Antonia S. Byatt, Anita Desai, Amitav Ghosh, Hisham Matar, Tash Aw, Rachel Cusk, Le lezioni americane di Orhan Pamuk e altri. Ha vinto il Premio Pavese 2020 per la sezione Traduzione.

English Tales

i martedì 24 novembre, 1 dicembre, 15 dicembre ore 18-19 | con Guy Watts

Racconti, romanzi, storie, dialoghi – con, è inevitabile, a volte richiami, rimandi, riflessioni sul cambiamento delle abitudini e delle passioni dopo questi mesi difficili -: sia che si legga, sia che si parli qui è ammesso solo l’inglese. Tra grandi classici e opere contemporanee, racconti brevi e articoli di giornale, letteratura, arte e reportage, il filo conduttore è la lingua più utile e usata al mondo.

Café Philo

martedì (dal 10 novembre) ore 19-20.30 | con Guido Brivio

Filosofare insieme, guidati dalla libera curiosità del pensiero e ripetendo il gesto originario della filosofia del domandare, ogni volta con un tema e una parola chiave diversi, dalla rabbia, al ritorno, dai luoghi per pensare al rapporto tra animalità e umanità, in compagnia di Aristotele o Heidegger, Platone o Nietzsche.

17/11 con Davide Petrini per discutere di eutanasia
1/12 Fra terra e cielo. La vera storia della cupola di Brunelleschi, con Sergio Givone

Voyage en équipage

mercoledì ore 17-18 | con Roberta Sapino

Attraversato l’Atlantico, ci fermiamo in Canada per scoprire foreste misteriose e città vivacissime, antiche leggende e sperimentazioni linguistiche ardite, con autori e autrici di ieri e di oggi, alcuni noti, altri esordienti, o meno conosciuti sul nostro lato dell’Oceano, che uniscono ricerca stilistica e impegno sociale, spirito di appartenenza e apertura al mondo. Ne discutiamo insieme (in francese, senza remore!), condividendo idee, esperienze e consigli per i prossimi viaggi letterari. (i titoli: Les aurores montréales di Monique Proulx; Faunes di Christiane Vadnais; La héronnière di Lise Tremblay; Nikolski di Nicolas Dickner; Il pleuvait des oiseaux di Jocelyne Saucier)

Politica e natura: Books for Future

mercoledì ore 18-19 | con Jacopo Rosatelli

Il pianeta non sta bene, la pandemia del Covid-19 lo ha ulteriormente testimoniato. Risolvere la questione ambientale è impresa non semplice, perché in gioco c’è un intero modello di relazioni fra le persone, e tra esseri umani e gli altri viventi: spazi, produzioni, consumi, regole, visioni del mondo, tutto è da ripensare. Un percorso di letture ecologiste, tra filosofia, scienze sociali e attualità politica, per capire meglio la nostra responsabilità verso le generazioni a venire.

Ritratti di donne

giovedì ore 17-18 | con Francesco Pettinari

Esploriamo e approfondiamo ritratti di autrici attraverso passi scelti da una loro opera e i commenti del conduttore. Per costruire e ampliare, così, i confini di una geografia della narrazione tutta composta da voci di donne e scoprire – o riscoprire – identità culturali, universi narrativi e scelte stilistiche molto diversi fra loro, sempre all’insegna della lettura come mezzo privilegiato per effettuare viaggi meravigliosi.

Libri a Km Zero

giovedì ore 18-19 | con Federico Audisio di Somma

Il Piemonte è ricco di editori indipendenti che resistono e raccontano. Un libro a incontro, ne scopriamo le storie, gli autori, i significati in appuntamenti basati su un gioco d’improvvisazione dove prendono forma temi imprevedibili, emozioni nascoste e ragionamenti sul testo. Nell’ambito del progetto Hangar Book

5/11 La foresta fossile (Buendia Books) di Cristina Converso | 12/11 Tinae il mistero dei pirati in città (Interlinea) di Marco Scardigli | 19/11 Insalata Russa (Slow food) di Letizia Muratori | 26/11 Se 8 ore (Effedì) di Sergio Negri | 10/12 La vendetta di Dracor (Periale) di Paolo Picco | 17/12 Ego de Dada (Primalpe) di Marita Rosa

EquiLibri d’Oriente

venerdì 27 novembre e 18 dicembre ore 18-19.30 | con EdO

I ragazzi dell’associazione raccontano i Paesi e la storia dei popoli dall’altra parte del Mediterraneo attraverso testi antichi e contemporanei, sia di poesia sia di narrativa, appuntamenti tematici e ospiti d’eccezione, affinché ogni incontro sia una finestra aperta sulle diversità e sulle somiglianze del Vicino e Medio Oriente.

27/11 Il fragile equilibrio del tempo: L’anno della clessidra orizzontale (Bibliotheka) di Giuseppe Grosso Ciponte | Un’avventura onirica e sarcastica, in cui «tutto ciò che è complicato diventa semplice, mentre tutto ciò che dovrebbe esser semplice diventa, all’improvviso, tremendamente complicato».

18/12 Le queens d’Africa | La nascita delle società matriarcali africane grazie alle figure femminili di spicco dell’epoca.

De Rerum Natura

i mercoledì 11-18-25 novembre ore 19-20 | con Matteo Stefani

Per avvicinarci al tema, Homo sive natura, della 3. edizione del Festival del Classico (29/11-4/12), tre incontri sono dedicati all’opera di Lucrezio. Nel poema filosofico, poesia e scienza concorrono a offrire un quadro complessivo dell’epicureismo e una lucida e appassionata rappresentazione della psiche umana: le paure, le false credenze, le pulsioni di guerra, l’impotenza di fronte alle catastrofi naturali (come la peste ateniese del V secolo), ma anche la forza incoercibile della ragione, che può garantire senso della misura, amicizia, distacco sereno dalle contingenze.

in modalità online: manda una mail a info@circololettori.it per ricevere il link (è necessario avere una delle tre Carte del Circolo: puoi comprarla nel nostro shop)