COSE CHE SI PORTANO IN VIAGGIO

Al di là del Muro, senza guardarsi indietro

presentazione del libro di e con AROA MORENO DURÀN
edito da GUANDA
in collaborazione con Libri Come (Roma, 12-15/03)

con Federica Manzon

Cose che si portano in viaggio di Aroa Moreno Duran ci porta nel cuore della storia del Ventesimo secolo e in quel pezzo di esistenza che ha cambiato indirettamente quella di tutti noi. Nella Berlino del Muro vive una famiglia di comunisti spagnoli, sfuggiti al disastro della Guerra Civile. Purtroppo i personaggi raccontati da Moreno Duran vivono nella parte della città sbagliata, quella da cui è impossibile uscire. Katia, la figlia più piccola, ha quasi vent’anni e sembra possedere uno spirito e una calma diversa da quella di tutta la famiglia dove il comunismo regna sovrano e dove è impossibile attingere ai ricordi perché qualcosa di sconosciuto e di intoccabile è chiuso a chiave dentro ad una valigia. Più volte Katia e sua sorella hanno provato ad aprirla quella valigia, ma poi il disperato grido della madre, sempre malinconica, sempre depressa, le ha fatte desistere. Quando un ragazzo, che vive dall’altra parte del muro, si innamora di Katia, lei decide di abbandonare clandestinamente la DDR e per farlo dice addio alla sua famiglia, a quel nucleo di persone che sono state per lei terra, appiglio, verità e anche una strana serenità. Il passato che però lei credeva di avere non è l’unico che ha davvero e il contenuto di quella valigia forse riemergerà a miglia di distanza. Per raggiungere l’uomo che ama, Katia però è costretta a compiere un gesto estremo, un gesto che la terrà lontana da tutto. In Cose che si portano in viaggio di Aroa Moreno Duran la storia irrompe e fa straripare fiumi di memoria.


Ingresso libero fino a esaurimento posti disponibili. Per gli appuntamenti con maggiore affluenza, è prevista, a partire da un’ora prima dell’inizio dell’evento, la distribuzione di un tagliando a persona che consente l’ingresso in sala. Possono prenotare il posto in sala solo i possessori della Carta Plus (acquistabile qui o presso il desk dell’Accoglienza del Circolo dei lettori, via Bogino 9).