Fondamenti e limiti dell’Europa: sono cambiati nel tempo?

Incontro con JACQUES RUPNIK
a partire da Un Occidente prigioniero (Adelphi) di Milan Kundera
nell’ambito del f
estival culturale italo-francese Vis-à-Vis. Discorsi sull’Europa contemporanea nel riflesso di J.J. Rousseau

Il dibattito suscitato negli anni ’80 dal saggio di Milan Kundera sulle “piccole nazioni” dell’Europa centrale è stato anche, forse soprattutto, un dibattito sulla Russia e su un’Europa che aveva smesso di pensare ai propri fondamenti culturali. Oggi che con la guerra in Ucraina i confini dei Paesi del nostro continente sono tornati a essere linee di fuoco e di demarcazione fra Stati, sarebbe prezioso tornare a riflettere su quegli interrogativi di Kundera intorno all’essenza dell’Europa e ai suoi limiti culturali, politici, immaginari.


📌 ingresso libero con prenotazione obbligatoria:
clicca qui per prenotare il tuo posto

👀  se hai la Carta Io leggo di Più clicca qui
per prenotare il tuo posto nelle prime file dedicate
(acquistala sullo shop online o al Circolo)

 

Per continuare a offrirti cultura
tutti i giorni, per tutt*,
abbiamo bisogno anche di te.
Dona al Circolo dei lettori!