Il patrimonio edilizio scolastico come infrastruttura di sviluppo per le città

saluti di apertura Patrizio Bianchi, Ministro dell’Istruzione | con Laura Galimberti, assessore Educazione e Istruzione Comune di Milano, Andrea Gavosto, direttore Fondazione Agnelli, Francesco Profumo, presidente Fondazione Compagnia di San Paolo, Matteo Robiglio, docente Progettazione architettonica e urbana e Politecnico di Torino e Tommaso Sabato, direttore CDP Infrastrutture e Pubblica Amministrazione | modera Paola Pierotti, giornalista, PPAN
incontro in collaborazione con Fondazione Agnelli

incontro online disponibile qui, su circololettori.it e Facebook

L’edilizia e le infrastrutture scolastiche rappresentano un aspetto prioritario della pianificazione delle aree urbane del futuro, reso ancor più urgente e complesso dall’emergenza sanitaria che stiamo attraversando e dalla conseguente necessità di affrontare importanti investimenti strategici per la scuola. Come costruire un ordine di priorità di intervento? Su quali idee puntare e come allocare risorse per implementarle? È possibile pensare le scuole come centri di aggregazione oltre che come luoghi d’istruzione?

L’appuntamento fa parte del ciclo Le città del futuro, una collaborazione Fondazione Circolo dei lettori e Collegio Carlo Alberto, ideato per riflettere da più punti di vista sul ruolo delle aree metropolitane di fronte alle sfide economiche, sociali, tecnologiche, ambientali del prossimo decennio: il cambiamento climatico, la digitalizzazione, le crescenti disuguaglianze sociali. È una riflessione sia sui poli metropolitani in crescita che su quelli in declino, riflessione resa ancora più urgente dalla pandemia da Covid-19, che ha modificato la geografia del lavoro e delle relazioni sociali, in modo forse permanente..