In Habitat

Una casa, una collezione, una mostra, un progetto

presentazione del libro edito da Allemandi
con la curatrice Marzia Capannolo e Luigi Cerutti

La Crescentina è stata protagonista di grandi amicizie vissute all’insegna dell’Arte: il libro ripercorre la mappa degli artisti che hanno realizzato interventi ideati per la casa. In Habitat, il frutto di questa ricognizione, è il progetto espositivo che ha sancito la nascita della Crescentina.


📌 ingresso libero fino a esaurimento posti

👀 con la Carta Io leggo di Più puoi prenotare il tuo posto, nelle prime file: scrivi a info@circololettori.it o chiama 011 8904401


✏️ la quarta di copertina
Incastonata tra le colline del Monferrato, La Crescentina è una casa di campagna che ospita la Collezione Monteforte-Miraglio e che sostiene l’arte attraverso un programma di mostre e incontri culturali. Quando venne acquistata a metà degli anni ottanta dall’architetto Alessandro Monteforte, la struttura necessitava di importanti lavori di recupero, ma fin da subito cominciò a essere vissuta come luogo di incontro e scambio culturale. Per oltre trent’anni, La Crescentina è stata protagonista di grandi amicizie vissute all’insegna dell’arte e a partire dal recupero di questa preziosa memoria, il libro ripercorre la mappa degli artisti che come Urano Palma e Aldo Mondino hanno realizzato interventi appositamente ideati per la casa. In Habitat, ovvero il frutto di questa ricognizione, è la mostra che ha inaugurato l’atti- vità espositiva della Crescentina; attraverso la selezione di alcuni artisti della Collezione Monteforte-Miraglio, ovvero Fabrizio Garghetti, Piero Gilardi, Maïmuna Guerresi, Aldo Mondino, Ernesto Morales, Urano Palma, Gina Pane, Paul Renner e Giovanni Tamburelli, In Habitat ha sancito la scelta di dedicare il progetto della Crescentina al connubio fra arte e natura.