La grotta al centro del mondo

Un viaggio gastronomico dal Bosforo all’Anatolia
presentazione del libro di e con Michele Rumiz
edito da EDT
con Luca Iaccarino

Tra i dedali di Cihangir, il quartiere bohemien di Istanbul, inizia il cammino sulle orme di un’antica tradizione casearia (i formaggi stagionati nella pelle di pecora) che porta nel cuore dell’Anatolia fino a Kars, e ritorno, e che diventa lo spunto per riflettere su timori e aspettative di questo Paese-continente sempre in bilico tra Europa e Medio Oriente.

✏️ la quarta di copertina
Istanbul, 2014. La città è un cantiere silenzioso e ferito, dove ancora riecheggia il rumore dei bulldozer che un anno prima hanno sgomberato Gezi Park, mettendo fine ai sogni di una Meglio Gioventù. Tra i dedali di Cihangir – il quartiere bohemien –, Rumiz incontra Fatih, giovane ricercatore in attesa del visto per gli Stati Uniti, e Nilhan, giornalista che fatica a orientarsi in un Paese che non riconosce più. Incomincia così un cammino sulle orme di un’antica tradizione casearia – i formaggi stagionati nella pelle di pecora – che porta nel cuore dell’Anatolia fino a scoprire una grotta, che si rivelerà “il centro del mondo”. È proprio qui che ad attendere Rumiz c’è Ilhan Koçulu, personaggio leggendario, oggetto di mille racconti ed eminenza dei formaggi turchi. È lui a condurre Rumiz nella seconda parte del viaggio, fino alla sua tana, a Kars. Tra gli altopiani che segnano il confine con il Caucaso l’autore conoscerà una Turchia senza tempo, vitale e radiosa. Il racconto si conclude con il ritorno a Istanbul, cinque anni dopo l’avventura in Anatolia. Un ultimo incontro con i compagni di viaggio offrirà lo spunto per una riflessione sui timori e le aspettative di questo Paese-continente sempre in bilico tra l’Europa e il Medio Oriente.


📌 ingresso libero con prenotazione obbligatoria:
clicca qui per prenotare il tuo posto

👀  se hai la Carta Plus clicca qui
per prenotare il tuo posto nelle prime file dedicate
(acquistala sullo shop online o al Circolo)

Come da DPCM, per entrare al Circolo e anche per accedere agli incontri, a partire dai 12 anni, è necessario essere muniti di Super Green Pass: mostra il QR Code digitale o cartaceo apposto sulla tua certificazione verde (il personale incaricato potrà chiederti di esibire anche un documento d’identità); la validità della certificazione sarà comprovata tramite l’App “Verifica C19”. Il Green Pass base rilasciato a coloro che effettuano un tampone molecolare (valido per 72 ore) o antigenico (valido per 48 ore) non consentirà l’accesso. È obbligatorio, a partire dai 6 anni, indossare la mascherina anche in sala (dispositivo medico FFP2; no chirurgica o di stoffa).

 

 

Per continuare a offrirti cultura
tutti i giorni, per tutt*,
abbiamo bisogno anche di te.
Dona al Circolo dei lettori!