La guerra di Elena: i volti del desiderio

TORNEO DI DISPUTA CLASSICA
FINALE
lezione introduttiva di Viola Ardone // insegnante e scrittrice
nell’ambito di Festival del Classico

Elena è una donna contesa, cercata ma imprendibile, proprio come il desiderio. Perché è, al pari del desiderio, l’origine del conflitto, il perturbante della società, il motore immobile delle azioni altrui. Ma, se avesse potuto scegliere, per che cosa si sarebbe battuta? Tutti parlano della guerra causata da Elena, ma Elena è solo la foglia di fico degli uomini che vanno alla guerra, che, come sempre, ha altrove i propri motivi.

🤼 Torneo di disputa classica: due squadre di studenti delle scuole superiori del Piemonte devono convincere i giudici della bontà delle loro ragioni su temi del mondo antico suscettibili di ricadute culturali nel mondo moderno, cercando ciascuna di fare trionfare la propria verità.
a cura di Elisabetta Berardi, Marcella Gugliemo, Massimo Manca – Università di Torino | in collaborazione con Accademia delle Scienze, Dibattito e cittadinanza – Rete del Piemonte, Ufficio Scolastico Regionale del Piemonte | con il gratuito patrocinio del Dipartimento di Studi Umanistici Università di Torino | partner Reale Mutua

 


📌ingresso libero fino a esaurimento posti
👀 puoi prenotare il tuo posto in sala se hai la Carta Plus
(acquistala sullo shop online o al Circolo) fino a esaurimento posti disponibili
✏️ info su modalità ingressi qui


Come da DPCM, per entrare al Circolo e anche per accedere agli incontri, a partire dai 12 anni, è necessario essere muniti di Green Pass: mostra il QR Code digitale o cartaceo apposto sulla tua certificazione verde (il personale incaricato potrà chiederti di esibire anche un documento d’identità); la validità della certificazione sarà comprovata tramite l’App “Verifica C19”. È obbligatorio, a partire dai 6 anni, indossare la mascherina anche in sala (dispositivo medico: chirurgica o FFP2; no di stoffa).

 

 

Per continuare a offrirti cultura
tutti i giorni, per tutt*,
abbiamo bisogno anche di te.
Dona al Circolo dei lettori!