La schiavitù nell’Antico Egitto

con Federico Poole // curatore Dipartimento Collezione e Ricerca Museo Egizio e Anna Sofia // archeologa
modera Maurizio Assalto // giornalista
in collaborazione con Museo Egizio
nell’ambito di Festival del Classico

Nel libro biblico dell’Esodo, l’Egitto è bet ‘abadim, «casa della schiavitù», espressione tradotta anche con «casa della servitù». Ma quanto il racconto biblico corrisponde a una realtà di fatto? E che differenza c’è fra schiavitù e servitù? Marx e Engels hanno parlato di «modo di produzione schiavistico» con riferimento al mondo greco-romano, e il termine «schiavitù» in effetti si usa di solito con riferimento a quell’ambito, oppure agli Stati Uniti nell’Ottocento. La natura e la stessa esistenza della schiavitù nell’Egitto faraonico, una realtà sociale molto diversa, è discussa fra gli studiosi. L’unico modo di avvicinarsi alla comprensione del fenomeno è cercare di affrontarlo con rigore metodologico.

 


📌ingresso libero fino a esaurimento posti
👀 puoi prenotare il tuo posto in sala se hai la Carta Plus
(acquistala sullo shop online o al Circolo) fino a esaurimento posti disponibili
✏️ info su modalità ingressi qui

Come da DPCM, per entrare al Circolo e anche per accedere agli incontri, a partire dai 12 anni, è necessario essere muniti di Green Pass: mostra il QR Code digitale o cartaceo apposto sulla tua certificazione verde (il personale incaricato potrà chiederti di esibire anche un documento d’identità); la validità della certificazione sarà comprovata tramite l’App “Verifica C19”. È obbligatorio, a partire dai 6 anni, indossare la mascherina anche in sala (dispositivo medico: chirurgica o FFP2; no di stoffa).

 

 

Per continuare a offrirti cultura
tutti i giorni, per tutt*,
abbiamo bisogno anche di te.
Dona al Circolo dei lettori!