Mirabilis

La nostra idea di universo è in continua espansione
presentazione del libro di e con Ersilia Vaudo
edito da Einaudi
con Juan Carlos De Martin

Dalla gravità di Newton alla teoria della relatività di Einstein, dallo sguardo di Hubble all’antimateria di Dirac, nel corso dei secoli numerose intuizioni hanno modificato la nostra idea di universo. E ancora lo faranno. Questo libro è un viaggio in luoghi così sconosciuti da apparire fantastici.

✏️ la quarta di copertina
La mano che fa cadere la mela da un albero è la stessa che muove gli ingranaggi celesti: la gravità. Questa di Newton è una delle grandi intuizioni che hanno cambiato il nostro modo di leggere l’universo. Poi ne sono arrivate altre. Duecento anni dopo, Einstein introduce un nuovo stravolgimento. Con la promozione della velocità della luce a grandezza assoluta, nella teoria della relatività speciale spazio e tempo si legano per sempre. E nella teoria della relatività generale la gravità si trasforma, diventa l’impronta lasciata dalla materia nella geometria «molle» dello spaziotempo. Di lí a poco, un’ulteriore sorpresa. Lo sguardo di Hubble svela la possibilità di un universo non piú statico e immutabile, ma in espansione, con un inizio, un’età, una storia. Intanto Dirac dalle soluzioni di un’equazione fa emergere l’antimateria. Da capire, però, resta ancora molto. Sappiamo che l’espansione dell’universo accelera, ma non cosa la spinge. E se il nostro universo fosse una delle tante bolle di una schiuma cosmica? Se esistessero altre dimensioni arrotolate su sé stesse e a noi invisibili? Mirabilis è un biglietto per un viaggio in luoghi cosí sconosciuti da apparire fantastici.

 


👀  prenotazione obbligatoria (le prime file sono dedicate alla Carta Io leggo di Più)