Pubblicità è arte. L’Undicesima Musa

La Pubblicità è l’Undicesima Musa?
presentazione del libro di e con Emanuele Gabardi
edito da FrancoAngeli
con Mauro Ferraresi, Patrizia Guerra e Vittoria Morganti | modera Federico Bollarino

La pubblicità è nata con le arti figurative e, come il cinema, si è evoluta di pari passo con la Rivoluzione Industriale. È arte? Forse, perché per incuriosire ed emozionare si accompagna a storia, letteratura, musica, danza, pittura e design, come si racconta nel volume.

✏️ la quarta di copertina

L’affinità tra la parola pubblicità e la parola arte con alcuni distinguo è già stata oggetto di riflessioni. Il pensiero che ha portato all’ideazione di questo libro è andato oltre: affermare che la pubblicità sia legata non solo alle arti figurative ma anche alle arti protette sotto l’ala delle muse. La decima musa è sbocciata con l’avvento del cinema, per questo definire la pubblicità l’undicesima musa non è un azzardo perché è nata con le arti figurative e, come il cinema, si è evoluta di pari passo con la Rivoluzione Industriale. È cresciuta associando la parola all’immagine, assorbendo contenuti dalla letteratura, rifacendosi a episodi storici, amplificando i temi col sonoro per aprirsi festosamente alla musica e alla danza.
Arte dunque? Forse, almeno in parte. O comunque in grado di utilizzare le varie arti – prosa, poesia, pittura, teatro e naturalmente cinema – al fine di ottenere quei risultati di visibilità, ricordo, empatia che servono a condizionare le scelte di consumo, o almeno a suggerirle.
In definitiva, qual è la pubblicità che può essere definita un’arte, in grado di salire sull’Olimpo insieme alle altre muse? È quella frutto di intuizioni, di vere ispirazioni creative, che strappa un sorriso, che suscita emozioni e ti lascia a bocca aperta, quella che quando sei di fronte allo schermo televisivo ti trattiene dal cambiare programma, capace persino di farti pensare. Proprio come la storia, la letteratura, la musica, la danza, il cinema, le arti figurative e il design come raccontano gli interventi degli autori riuniti in questo volume.


📌 ingresso libero con prenotazione obbligatoria:
clicca qui per prenotare il tuo posto

👀  se hai la Carta Io leggo di Più clicca qui
per prenotare il tuo posto nelle prime file dedicate
(acquistala sullo shop online o al Circolo)

Come da DPCM, per entrare al Circolo e anche per accedere agli incontri, è obbligatorio, a partire dai 6 anni, indossare la mascherina anche in sala (dispositivo medico FFP2; no chirurgica o di stoffa).

 

 

Per continuare a offrirti cultura
tutti i giorni, per tutt*,
abbiamo bisogno anche di te.
Dona al Circolo dei lettori!