Soffiantino tra oggetto e indefinito

In occasione della mostra personale di Giacomo Soffiantino alla Fondazione Ferrero di Alba, attualmente in corso, si ricorda la figura del pittore torinese presentando il catalogo edito da Skira. Intervengono Luca Beatrice, Michele Bramante, Adriano Olivieri, Carlotta Soffiantino e Marco Vallora.

la mostra
La Fondazione Ferrero di Alba presenta un nuovo progetto espositivo dedicato al pittore e incisore torinese Giacomo Soffiantino (1929-2013). La mostra, curata da Luca Beatrice, Michele Bramante e Adriano Olivieri, costituisce la più ampia ed esaustiva ricognizione storico-espositiva mai dedicata all’opera e alla vita di Giacomo Soffiantino. Il percorso espositivo si articola in sette sezioni che ricostruiscono doviziosamente l’agire artistico di Soffiantino attraverso una selezione di oltre 50 opere. Un percorso in tappe che conduce il visitatore alla scoperta del lavoro dell’artista, partendo dagli esordi, caratterizzati da un approccio aniconico-informale nutrito da influenze internazionali, passando poi per la sensibilità “naturalistica” delle opere mature sino agli esiti più recenti degli anni Dieci del Duemila. aperta da sabato 7 maggio a giovedì 30 giugno 2022 | tutti i giorni h 15-18 | ingresso gratuito | info fondazioneferrero.it

il catalogo
Pittore raffinato e delicato, Giacomo Soffiantino è stato apprezzato in vita fin dagli esordi. Variamente interpretato come pittore informale o rappresentante del rinnovato sentimento naturalistico degli anni cinquanta, Soffiantino è stato prima di tutto un pittore nel senso classico del termine, intendendo con questo un artista capace di esprimere le proprie idee e le proprie emozioni con gli strumenti tradizionali del mestiere, intelligentemente vivificati con gli stimoli fornitigli dalla sua epoca.
La monografia a corredo della retrospettiva realizzata in stretta collaborazione con la figlia Carlotta, curatrice dell’Archivio dedicato all’immenso lascito paterno, intende favorire la comprensione dell’opera del maestro e del periodo che l’ha vista nascere, proseguendo verso le successive sperimentazioni ed esperienze artistiche. Corredata dei testi di Luca Beatrice, Michele Bramante, Adriano Olivieri, Marco Vallora, la monografia ripercorre la lunga e feconda carriera di Giacomo Soffiantino e raccoglie una sessantina di opere suddivise in sezioni cronologico-tematiche (Esordi; Venezia; Natura; Luce; Esistenza; Continuità; Epilogo) che coprono l’intero arco della carriera di Soffiantino; a queste si aggiunge la sezione Archivio/Regesto, destinata a essere il primo tentativo di restituire cronologicamente – attraverso libri, documenti e fotografie – una visione più complessa e completa del percorso umano e professionale dell’artista.
Insieme al proposito di essere un’occasione di lettura dell’intera opera dell’artista, Soffiantino tra oggetto e indefinito nutre l’ambizione di ispirare nuove e diverse interpretazioni storiche e critiche dell’opera del pittore idonee a conservarne la memoria e il significato più profondo.


📌 ingresso libero con prenotazione obbligatoria:
clicca qui per prenotare il tuo posto

👀  se hai la Carta Io leggo di Più clicca qui
per prenotare il tuo posto nelle prime file dedicate
(acquistala sullo shop online o al Circolo)

Come da DPCM, per entrare al Circolo e anche per accedere agli incontri, è obbligatorio, a partire dai 6 anni, indossare la mascherina anche in sala (dispositivo medico FFP2; no chirurgica o di stoffa).

 

 

Per continuare a offrirti cultura
tutti i giorni, per tutt*,
abbiamo bisogno anche di te.
Dona al Circolo dei lettori!