LABORATORI DI NARRAZIONE VISIVA

con Fabrizio Einaudi

Siamo abituati a immaginare storie da sempre. Spesso passiamo più tempo nel loro mondo che in quello reale: guardiamo un film, leggiamo un libro, ripercorriamo gli eventi del passato, sogniamo i particolari del futuro.

È così da milioni di anni. È così fin da piccoli.

Ed è proprio nell’immaginazione che i bambini trovano possibilità infinite per comprendere il mondo e se stessi, per fare esperienza, interpretare, magari sbagliare per poi capire, per imparare a partire dalle loro naturali propensioni.

Nel percorso in quattro laboratori strutturato sul Metodo Montessori – che tocca e prende spunto anche dagli insegnamenti di Gianni Rodari e Franco Passatore – dalle storie visive che ci circondano ogni giorno ne creeiamo di nuove, cercando di valorizzare differenze e peculiarità di ogni bambina e bambino, alla ricerca della piena fiducia nella propria creatività.

 

per bambini 6-10 anni
€ 10 singolo laboratorio (merenda compresa)
prenotazione obbligatoria
011 8904401 | info@circololettori.it
mascherina obbligatoria
info modalità ingressi Covid-19

sabato 23 ottobre h 16-17.30
C’era una volta un cerchio
le storie nascoste nelle forme geometriche

Un cerchio giallo su un foglio bianco può essere un sole ma anche un albume. Se inizia a orbitare diventa alba e poi tramonto, o qualcuno ha calciato un pallone nel cielo? Spazio alla fantasia, facciamo un grande disegno astratto di gruppo, che ognuno interpreta a proprio modo.

sabato 6 novembre h 16-17.30
In un batter d’occhi
la sintesi visiva per ricordare

Per memorizzare una storia basta disegnare! Creiamone una e costruiamoci una piccola mappa mentale colorata. Ognuno l’ha così raccontata a proprio modo, senza dimenticare qualche pezzo per strada: quanto risulta diversa a seconda di chi l’ha fatta?

sabato 13 novembre h 16-17.30
Sbagliando s’inventa
dall’errore nascono storie fantastiche

La scarpa di Cenerentola doveva essere, in origine, di “vaire” (una sorta di pelliccia) e solo per una fortunata disgrazia diventò di “verre”, di vetro. Proviamo a fare dei nuovi errori che, se ben considerati, possono essere molto istruttivi e liberare la fantasia in modi originali e divertenti.

sabato 18 dicembre h 16-17.30
Il rapimento geometrico
dal movimento incontrollato a una direzione

Non ne possiamo fare a meno: se un triangolo e un cerchio si inseguono su uno schermo, già vediamo una storia, tifiamo per l’uno o per l’altro, immaginiamo motivazioni e finali. Costruiamo le nostre forme-personaggio e diamo vita a un nostro racconto da muovere sulla carta.

SPECIALE FESTIVAL DEL CLASSICO

 

per bambini 5-11 anni
€ 10 (merenda compresa)
prenotazione obbligatoria
011 8904401 | info@circololettori.it
mascherina obbligatoria
info modalità ingressi Covid-19

sabato 4 dicembre h 16-17.30
Con Esopo a liberar la fantasia
con Merende Selvagge

Tutti conoscono La volpe e l’uva, La cicala e la formica, La lepre e la tartaruga, celebri favole dell’antichità. Ma forse non tutti sanno che l’autore, Esopo, era afrodiscendente arrivato in Grecia come vittima di schiavitù, poi riscattato. Allora è vero che la fantasia può farci sentire più liberi? Tra giochi, letture e crafting acrobatici, lavoriamo a una favola personalizzata e cerchiamo di trarre preziosi insegnamenti dalle più piccole situazioni quotidiane.