Storia di un abito inglese e una mucca ebrea

L’amore all’ombra della Nakbah palestinese

presentazione del libro di e con Suad Amiry
edito da Mondadori
aspettando scrittorincittà (Cuneo, 11-16/11)

Giaffa nel 1947 è una cittadina palestinese che vive più o meno pacificamente dei suoi aranceti e della pesca. Subhi è un ragazzo locale che sogna di diventare il Miglior Meccanico della città. E’ molto bravo nel suo lavoro e, un giorno, un importante uomo d’affari locale, in segno di riconoscenza per una riparazione gli fa confezionare un vero abito di sartoria, di taglio inglese. Subhi è al settimo cielo e già si immagina di indossarlo per sposare la ragazza dei suoi sogni, la giovanissima e bellissima Shams. Ma i tempi sono grami per le storie d’amore: la Guerra è appena finita e gli Inglesi, che amministravano la Palestina dell’epoca, sono sul piede di partenza. Le tensioni tra ebrei e palestinesi si fanno ogni giorno che passa più forti. Finché nel 1948, subito prima della partenza degli inglesi, la catastrofe accade. Le forze israeliane bombardano e poi occupano Giaffa che diventa una città fantasma nella quale è impossibile vivere come un tempo. I destini di Subhi e di Shams si separano e mille vicende, prima fra tutte quella riguardante una sfortunata Mucca ebrea, renderanno vano il loro meraviglioso sogno d’amore.

I posti sono limitati, la prenotazione è obbligatoria (chiama +39 011 8904401 o scrivi, specificando nominativi dei partecipanti e un recapito telefonico, a info@circololettori.it).