Ricominciano quegli appuntamenti fissi settimanali che sono, da ormai quasi 15 anni, linfa vitale del Circolo.

Perché c’è ancora – se non di più – voglia di cercare insieme significati, domande, nuove amicizie e quella libertà che solo i libri regalano.

Sono 16 e quest’anno si fanno in 3! Ci sono:

💚 gli evergreen | i nostri gruppi storici che a ogni nuova stagione ci regalano argomenti, storie e spunti di riflessione diversi

🌈 gli extra | letteratura concentrata intorno a un tema o un titolo specifico

🌎 i monografici | percorsi in sei puntate per approfondire gli universi letterari di un autore o un’autrice

Come funzionano:

>> gli evergreen sono al Circolo, puoi seguirli se hai la Carta Plus, iscriviti al Circolo, oppure via telefono (011 8904401) o via mail (info@circololettori.it)

>> gli extra sono al Circolo, li puoi comprare al Circolo, oppure su paypal o via bonifico scrivendo a info@circololettori.it

>> i monografici sono online su Zoom, li puoi seguire se hai la Carta Plus; se non hai la Carta Plus li puoi comprare al Circolo, oppure su paypal o via bonifico scrivendo a info@circololettori.it

 

se non hai ancora la Carta Plus,
puoi comprarla in Accoglienza o qui

in programma da lunedì 24 gennaio 2022

💚GLI EVERGREEN💚
Sempre uguali, ogni stagione diversi

> sono al Circolo
> puoi seguirli se hai la Carta Plus
> iscriviti al Circolo, oppure via telefono (011 8904401) o via mail (info@circololettori.it)

Hispánica. Romanzo storico e identità nazionali

lunedì ore 18-19 
con José Manuel Martín Morán

L’identità di un popolo si forma anche grazie a una memoria condivisa, che deve essere creata prima e alimentata dopo. Uno degli strumenti con cui farlo è sicuramente la letteratura, che conserva il passato attraverso le parole e il racconto di vicende e personaggi in cui riconoscere il proprio dna comune. Il genere che più di ogni altro assolve tale compito è il romanzo storico,  in costante e necessario equilibrio fra realtà e invenzione. Il percorso di lettura si focalizza su quelli dell’area linguistica e semantica spagnola.

Narrare il mondo a partire dall’Africa delle donne

lunedì ore 19-20
con Vesna Scepanovic e
Irene Zagrebelsky

“… ho voglia di prendere trombe e trombette per intonare un inno alle gloriose madri Naja e Zie Ron per tutte le lotte epiche e silenziose, ma che hanno fatto sì che al di là  di tutte le disperazioni, questo continente torturato rimanga ancora il continente di tutti i doman possibili per l’umanità intera.“
Werewere Liking

Un percorso di ricerca letteraria del variegato e attivissimo panorama africano attraverso le voci e la narrativa delle scrittrici dell’Africa subsahariana, afropolitan e della diaspora. Parole che narrano il passato, il presente e i futuri immaginari, tra luoghi, storie, plurime realtà, frammenti di vita, lingue, suoni, memorie di un continente ricco di storia, arte, filosofia, attraversato dai drammi della colonizzazione, guerre, migrazioni, resistenze della società civile, lotte delle donne.
Alcuni nomi che non mancano nel nostro percorso, scritti in ordine sparso e sapendo che la lista è ancora incompleta: Werewere Liking, Sindiwe Magona, Bessie Head, Zoe Wicomb, Karen Blixen, Nadifa Mohamed, Doris Lessing, Wangari Maathai, Mariama Ba, Maaza Mengiste, Nadine Gordimer, Buchi Emecheta, Chimamanda Ngozi Adichie, Akwaeke Emezi, Yewande Omotoso, Yaa Gyasi, Maryse Condé, Ayobami Adebayo, Taiye Selasi, Ken Bugul, Igiaba Scego, Espérance Hakuzwimana Ripanti, Gabriella Ghermandi, Léonora Miano, Calixthe Beyala.

>> 14/03 | Incontro con la traduttrice Anna Nadotti

The Book Club

martedì ore 10.30-12
con Rosemary Parry Vine
a cura di WTC - International Women's Club of Torino

Come da tradizione anglofona, protagonista degli incontri è un libro in lingua diverso ogni mese, da commentare, discutere e interpretare insieme.

> 25/01 | Hamnet by Maggie O’Farrell

> 22/02 | The Dutch House by Ann Patchett | Longlisted for the Women’s Prize 2020 Audio version read by Tom Hanks

> 29/03 | By the Sea by Abdulrazak Gurnah

> 03/05 | Gun Island by Amitav Ghosh

> 31/05 | Beautiful Animals by Lawrence Osborne

> 28/06 | Small things like These by Claire Keegan

English Tales

martedì ore 18-19
con Guy Watts

Per celebrare l’anniversario del Circolo e la nascita di English Tales ripercorriamo alcune tappe degli ultimi anni passati insieme, leggendo brani, articoli, racconti e romanzi come in una sorta di Greatest Hits. Protagonisti scrittori classici e descrizioni del mondo anglosassone sia di autori di lingua inglese sia di autori italiani, confronti e critica, scritti e opinioni dall’Italia e gli Italiani: tutto quello che lega il mondo di lingua inglese all’Italia e al mondo più in generale.

Leselust

martedì ore 18-19
con Isabella Amico di Meane e Alisa Matizen

Protagonista del gruppo di lettura in collaborazione con Goethe-Institut Turin e Biblioteche Civiche Torinesi è la narrativa tedesca, per condividere punti di vista e visioni.

> 11/01-8/03-3/05 | Biblioteca Civica Centrale

> 25/01-22/02-22/03-19/04-17/05 | online

> 8/02-5/04 | il Circolo dei lettori

non è necessario avere la Carta Plus
info leselust.goethetorino@gmail.com

Café Philo

martedì ore 19-20.30
con Guido Brivio

Filosofare insieme, guidati soltanto dalla libera curiosità del pensiero e ripetendo il gesto originario della filosofia del domandare e del domandarsi, ogni volta con un tema e una parola chiave diversi, dal futuro alla giustizia, dalla trasformazione al ritorno, in compagnia di Heidegger o di Plotino, di Aristotele o Spinoza.

> 25/01 | Con Nicola Vitale a partire da La filosofia di Biancaneve (Moretti & Vitali)
> 15/02 | Con Francesca Rigotti a partire da L’era del singolo (Einaudi)
> 29/03 | Con Giulio Busi a partire da Uno. Il battito invisibile (il Mulino)
> 03/05 | Con Davide Susanetti (in collegamento) a partire da Il talismano di Fedro. Desiderare, vedere, essere (Carocci)
> 17/05 | Con Andrea Calvi a partire da Quel che resta di Dio (Moretti & Vitali)

Voyage en équipage

mercoledì ore 17-18
con Roberta Sapino

La vita è un viaggio: un viaggio, come insegna Céline, interamente immaginario, e proprio questa è la sua forza. Il nostro voyage en équipage ci porta alla scoperta di romanzi che raccontano l’arco di una vita, momenti di cambiamento e crescita, percorsi di formazione o, al contrario, di anti-formazione: perché nessun viaggio è mai uguale all’altro. Leggiamo pagine di autori che, come i loro personaggi, sono nel vivo del loro itinerario: romanzieri e romanziere che hanno da poco debuttato, ma le cui prime opere, tutte selezionate per il Festival du Premier Roman di Chambéry, hanno già riscosso grande successo e vinto premi importanti. Ma non solo: a vent’anni dalla pubblicazione, riscopriamo il romanzo d’esordio di un’autrice ormai affermata come Marie-Hélène Lafon, per ripercorrere i primi passi di un viaggio che l’ha portata, nel 2020, a vincere il Prix Renaudot.
Il tutto discutendo insieme (in francese, ma soprattutto: senza remore!), condividendo idee, esperienze, consigli per i prossimi viaggi letterari.
I romanzi: Adeline Dieudonné, La Vraie vie (L’Iconoclaste) | Marie-Hélène Lafon, Le Soir du chien (Buchet-Chastel) | Laurent Petitmangin, Ce qu’il faut de nuit (La Manufacture de livres) | Nicolas Rodier, Sale bourge (Flammarion)

Nella Sfera. Il Mito che trasforma

mercoledì ore 18-19
con Anna Berra | online

Partiamo da alcune geniali intuizioni del filosofo Peter Sloterdijk sulla trasformazione dello sguardo in sangue, per proseguire sulle orme del mito e di quegli scrittori (antichi e moderni) che hanno affrontato tematiche legate al mutamento uomo/animale (dal Minotauro ai camaleontismi di Zeus, dai licantropi ai vampiri). Con il saggio dell’ornitologo Richard Prum, L’evoluzione della bellezza, che ci racconta come tra gli animali la scelta femminile del maschio è fondata sulla bellezza più che sulla forza, entriamo nel tema della sessualità umanadove il culto della metamorfosi ha prodotto negli ultimi decenni l’evoluzione sorprendente che conosciamo, dalla Body Art degli anni ’60 alle identità superfluide di oggi. Ascolteremo le voci letterarie di ermafroditi e adolescenti transgenders, da Virginia Woolf fino agli autori contemporanei.
Come da tradizione, i partecipanti al gruppo sono invitati a proporre letture (brevi) inerenti al tema, che leggiamo insieme nel corso dell’incontro.

Tempo di parole

i giovedì 27/01, 10-24/02, 10-24/03, 7-21/04, 12-26/05 ore 10.30-12
con Marvi del Pozzo

Voci di poeti internazionali, del Novecento e contemporanei, poco conosciuti in Italia, e autori italiani contemporanei di analoga tematica e ispirazione poetica, invitati a dialogare in un dibattito aperto.

>> Area mitteleuropea: Miklós Radnóti (1909-1944), Adam Zagajewskij (1945-2021)

>> Area greco-mediterranea: Ghiannis Ritsos (1909-1990); Konstantinos Kavafis (1863-1933), Sandro Penna (1906-1977), Silvio Raffo (nato nel 1947)

>> Poesia o meta-poesia?: Eros il dolceamaro di Anne Carson (nata nel 1950),  La parola in ascolto di Lucianna Argentino (nata nel 1962)

Giovedì 26 maggio 2022 Ospite la poetessa Cinzia Marulli Ramadori con il suo ultimo libro Autobiografia del silenzio (La vita Felice) alla presenza di Diana Battaggia, direttrice editoriale, insieme a Marvi del Pozzo in un dialogo con l’autrice.

Una misura particolare. Tra racconto e romanzo

ONLINE
giovedì ore 16-17
con Francesco Pettinari

Tra il racconto breve e il romanzo – sia pure breve – c’è uno spazio progressivo in relazione all’aumento del numero di pagine che resta appannaggio del racconto, che cresce, si sviluppa e si avvicina sempre più alla forma del romanzo, pur rimanendo racconto. Aggiungiamo anche il fatto che la dicitura anglosassone short story ci ha condizionato ancora di più in questo presupposto. Si può anche pensare a un percorso naturale – si potrebbe dire organico – della scrittura che presiede alla crescita dei testi: basti pensare alla lettura dei racconti di Čechov seguendo il percorso cronologico delle stesure, quello che ha portato il grande autore russo dai primi bozzetti di un paio di pagine a scrivere testi sempre più estesi e articolati, fino ai grandi racconti della maturità che arrivano alle cento pagine, ma restano pur sempre racconti, al pari di quelli decisamente più brevi. In questo percorso leggiamo e commentiamo una serie di racconti mettendo in evidenza le caratteristiche narrative e strutturali che li connotano come tali e quelle che già consentono di percepirli come una sorta di microromanzi.
Gli autori: Irène Némirovsky, Robert Louis Stevenson e Israel Joshua Singer.

EquiLibri d’Oriente

un venerdì al mese ore 18-19.30
con EquiLibri d'Oriente

 I ragazzi dell’associazione raccontano i Paesi e la storia dei popoli dall’altra parte del Mediterraneo attraverso testi antichi e contemporanei, sia di poesia sia di narrativa, appuntamenti tematici e ospiti d’eccezione, affinché ogni incontro sia una finestra aperta sulle diversità e sulle somiglianze del Vicino e Medio Oriente.

> 28/01 | La radice araba nella lingua siciliana
L’influenza della lingua araba nel contesto lessicale e culturale siciliano.

> 25/02 | Yunus Emre. Il Libro dei consigli e le Poesie
Timore della morte, ricerca di sé, amore e senso dell’esistenza umana sono temi che affiorano dai versi di una figura leggendaria, padre della letteratura turca dell’Anatolia, capace di abbattere barriere nazionali e religiose.

> 25/03 | Poetica Urdu: Letture in Duplice Lingua
Una serata tra biografia e poesie del poeta nazionale pakistano: Allama Iqbal.

> 22/04 | Sulami – Il Libro della Cavalleria
Codice di condotta e manuale iniziatico per cavalieri, uomini e donne d’onore, dal Medioevo ai nostri giorni.

> 27/05 | Umeed Ali: Scrittore pakistano che scrive poesie in italiano
L’incredibile storia di Umeed Ali, il vu cumprà originario del Punjab che da 30 anni scrive poesie apprezzate da migliaia di persone.

🌈GLI EXTRA🌈
Letteratura concentrata

> sono al Circolo
> puoi comprarli al Circolo o tramite paypal o via bonifico scrivendo a info@circololettori.it

Le Lettere egiziane di Filippo Filippi

31/03, 14/04, 29/04 h 18-19
con Enrico Ferraris

3 incontri € 12

Invitato dal Viceré d’Egitto, Ismail Pacha, ad assistere alla prima di Aida, il critico musicale del giornale culturale “La Perseveranza” Filippo Filippi pubblica sette Lettere egiziane per raccontare la sua esperienza di viaggio, tra Bologna e Il Cairo, in un mondo rivoluzionato dallo scavo del canale di Suez e dal nuovo ruolo che l’Italia unita gioca nella rivoluzione del sistema di comunicazione e di trasporti internazionale.
Le sue lettere restituiscono oggi un vero e proprio reportage che culmina nella descrizione e nel commento della prima di Aida al Teatro Khediviale del Cairo, la più importante cronaca oggi nota della serata.

in collaborazione con Museo Egizio
nell’ambito di Aida, figlia dei due mondi

🌎I MONOGRAFICI🌎
Mondi letterari singoli, quindi universali

> sono on line su Zoom
> puoi seguirli se hai la Carta Plus
> puoi comprarli al Circolo o tramite paypal o via bonifico scrivendo a info@circololettori.it

Raccontare la guerra

6-13-20-27/04 e 4/05 h 19-20
con Giuseppe Culicchia

5 incontri € 30

La cultura occidentale nasce con il racconto di una guerra. Ma come si racconta la guerra? Dallo sbarco degli Achei sulle spiagge di Troia alle tragedie del Novecento per arrivare ai conflitti dei giorni nostri – in cui ancora una volta il racconto della guerra passa per le voci della propaganda, ovvero della menzogna – cinque incontri ripercorrono alcune delle pagine più significative tra quelle che si sono inoltrate nell’orrore in cerca di verità.

> 6/04 | Dalla madre di tutte le guerre alla Terza Guerra Mondiale
Dall’Iliade di Omero a Cassandra di Christa Wolf, e i film Troy di Wolfgang Petersen e Il Dottor Stranamore di Stanley Kubrick.

> 13/04 | La Grande Guerra, prima carneficina mondiale
Da Viaggio al termine della notte di Louis Ferdinand Céline a Il colpo di grazia di Marguerite Yourcenar passando per Addio alle armi di Ernest Hemingway. E ancora, i film Orizzonti di gloria di Stanley Kubrick e 1917 di Sam Mendes.

> 20/04 | La Seconda Guerra Mondiale
Da Le ultime lettere da Stalingrado a Kaputt La pelle di Curzio Malaparte, e i film I giovani leoni di Edward Dmytryk e Salvate il Soldato Ryan di Steven Spielberg.

> 27/04 | Quando il mondo era diviso in blocchi e si combatteva in Vietnam
Da Dispacci di Michael Herr a Nato per uccidere di Gustav Hasford, e i film Apocalypse Now di Francis Ford Coppola e Full Metal Jacket di Stanley Kubrick.

> 4/05 | La guerra contemporanea dall’ex Jugoslavia all’Iraq e all’Afghanistan
Da Uno sguardo tagliente di Luca Rastello a La mia vita è un paese straniero di Brian Turner, e i film The Great European Disaster Movie di Annalisa Piras e Bill Emmott e The Hurt Locker di Kathryn Bigelow.