È nata prima la gallina… forse

Cinquantadue storie sull’ottimismo e il suo contrario
presentazione del libro di e con Oscar Farinetti
edito da Slow Food editore
con Luca Bianchini

Eventi e personaggi famosi (Leonardo ottimista verso gli incompiuti o Manzoni in crisi per le stesure di I promessi sposi), ma anche contadini della Langa fenogliana, postini e galline parlanti suggeriscono come l’ottimismo possa essere una scelta di vita, di felicità.

✏️ la quarta di copertina
52 storie che hanno fatto la storia – quella con la s maiuscola ma anche quella quotidiana dell’autore – raccontano come l’umanità sia sempre stata alle prese con decisioni molto importanti.
«A differenza di come probabilmente pensano i più, i veri ottimisti usano spesso la parola forse. Vuol dire che non sono sicuri di farcela (com’è giusto che sia) ma di sicuro ci provano.» Queste pagine raccontano eventi e personaggi famosi da una prospettiva completamente differente, dall’ottimismo di Leonardo verso gli incompiuti, alle crisi manzoniane di fronte alle stesure dei Promessi sposi, anch’esse tipiche degli ottimisti. Ai grandi personaggi si mescolano, però, figure quotidiane (contadini della Langa fenogliana, postini, galline parlanti) che ci suggeriscono come l’ottimismo possa essere una scelta di vita per tutti, in ricchezza e in povertà. Una scelta, verrebbe da dire, di felicità. Buona lettura.


📌 ingresso libero con prenotazione obbligatoria:
clicca qui per prenotare il tuo posto

👀  se hai la Carta Io leggo di Più clicca qui
per prenotare il tuo posto nelle prime file dedicate
(acquistala sullo shop online o al Circolo)

 

Per continuare a offrirti cultura
tutti i giorni, per tutt*,
abbiamo bisogno anche di te.
Dona al Circolo dei lettori!